Legge quadro sulla mobilità ciclistica

Rieccoci!!!
Allora, avete ascoltato il nostro consiglio nell’ultimo articolo? Ma come quale???

Tutta la Famiglia in BICI a far colazione alla Domenica mattina!

Ah bene, BRAVI… non perdiamo l’abitudine adesso…

Dove eravamo rimasti… ah sì, si stava muovendo qualcosa a livello normativo per agevolare la vita a noi cicloturisti e ciclisti della città.
Tra gli ultimi provvedimenti del Governo uscente troviamo la  “Legge quadro sulla mobilità ciclistica“, c’è ancora molto da fare ma sicuramente queste sono le fondamenta per una mobilità urbana più a
misura d’uomo.

Adesso è il momento giusto per farci sentire e per farci vedere, usiamo il più possibile le bici per far capire, a chi deve emanare i decreti attuativi, che ne abbiamo bisogno e subito anche!

E nel Mondo cosa succede?

Solo alcune notizie tanto per capire
New York solo nel 2017 ha inaugurato 40 km di piste ciclabili in più e prevedono di arrivare a 7.000 nuovi ciclisti urbani in più entro il 2019. Sì, lo sappiamo che NY è grande, ma 7.000 nuovi ciclisti sono
comunque tantissimi!
In Gran Bretagna, l’anno scorso, il Bike to Work ha registrato 250.000 viaggi a settimana per un totale di oltre 30 milioni di corse complessive!
A Valencia nascono i primi parcheggi bici coperti e sicuri grazie al cicloturismo che arriva nella città spagnola.

Beh che dire… perché non siamo anche noi a farci un bel giro in bici adesso?!?

Bando agli scherzi, eccovi alcune idee per qualche “scampagnata” fuori porta in bici.

40 km ca. da Mantova a Peschiera lungo il corso del Mincio tra campagna, borghetti storici ed alla fine l’incontro con il Lago di Garda. Per i meno allenati si consiglia il ritorno in treno.
Per chi vuole gite più brevi un’idea potrebbe essere il Lago di Como che vi offre paesaggi da cartolina utilizzando un mix di bici e battello.
Sempre il medesimo Lago offre opportunità per i più temerari ed abituati alla sella, ad esempio il Sentiero dei Forti sulla Riserva del Pian di Spagna.

Vacanza in bicicletta

Idee di Vacanza all’insegna della Natura

Infine, per chi vuole regalarsi una vacanza all’insegna della natura e del benessere, segnaliamo un percorso che parte ed arriva ad Amsterdam, passando per Haarlem e Leiden (città Natale di Rembrandt), tra giardini botanici e valli di fiori, con colorazioni incredibili e tanta tranquillità. Chilometraggi giornalieri limitati, 20 – 30 km massimo, ed Hotel Bike Friendly pronti ad ospitarvi!

Sicurezza in bicicletta

Per la nostra mobilità urbana e per le gite più lunghe, attenzione alla sicurezza! Cerchiamo sempre prodotti, dal più piccolo accessorio alla bici, che siano stati fabbricati con una particolare attenzione alla qualità dei materiali, che abbiano subito controlli interni severi e se possibile privilegiamo il (hand)Made in Italy.

Spesso ci lasciamo condizionare o solo dal prezzo più basso oppure dal Brand conosciuto, ma in realtà la combinazione migliore molte volte sta nel mezzo.
In particolare ci riferiamo a quelle Aziende che investono nella qualità e nella sicurezza le loro Risorse, spesso limitate, piuttosto di disperderle in marketing del Brand, nelle sue più svariate forme, che
non porta nulla al prodotto in termini di Qualità.

Abbiamo 2 o 3 idee per la testa che ci entusiasmano… ma ve le sveleremo nelle prossime settimane, a presto!

Ah no, che sbadati, come lasciarvi senza una nuova sfida?!
Dopo la Colazione della Domenica, da domani facciamo un piccolo passo in più. Organizziamo con gli amici una scampagnata, visto l’arrivo della Primavera (finalmente), una mezza giornata in bici con picnic ed immancabile partita a calcio Genitori – Figli!
Divertimento sano per tutti! A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *